10 semplici consigli per chi sta cercando lavoro

10 semplici consigli per chi sta cercando lavoro

Scegli il tuo futuro!

Entra nelle aziende più innovative d'Europa, esplora i loro spazi e diventa parte del loro team!

CV= fatto.
Foto di LinkedIn= caricata.
Ricerche= fatte.

E poi? Cosa c’è da tenere a mente quando si sta cercando lavoro  (e magari si è anche alle prime armi)?

  1. Il CV non è un tatuaggio: il vostro curriculum non è statico, potete modificarlo, alleggerirlo ogni volta che pensate sia opportuno. Modificatelo, adattatelo in base all’esigenza delle aziende dove fate application: quello che è importante è cercare di evitare di apparire come uno dei tanti che spediscono il curriculum alla sezione “Lavora con noi” e che compilano un forum super asettico. Fate le vostre ricerche, studiate il sito dell’azienda, trovate le informazioni disponibili: dovete essere la mucca viola nel mucchio.
  2. Siamo nel 2018 (quasi), l’inglese è imprescindibile: ormai al giorno d’oggi parlare inglese fa la differenza, ed è indispensabile. Partite preparati, fate corsi, allenatevi, guardate film in inglese, traducete testi musicali: ogni esercizio può essere utile.
  3. Aggiornatevi: partecipate a corsi formativi, a iniziative che rilascino attestati e possano qualificarvi. Dovete rimanere sempre aggiornati sull’ambito in cui volete entrare e specializzarvi, e non perdervi neanche una virgola di tutto quello che succede. Leggete articoli su siti specializzati, una conoscenza approfondita nel tuo campo potrà essere utile per fare una bella figura.
  4. Curate la vostra presenza in rete, state attenti a tutte le foto su cui siete taggati su FB o le foto che postate su Instagram. La vostra immagine su internet è estremamente importante. Se non siete su LinkedIn non esistete: il profilo LinkedIn è essenziale se state cercando lavoro. Non averlo è paragonabile a un suicidio lavorativo. Quindi tenetene uno, e aggiornatelo sempre!
  5. Imparate a fare network: a volte trovare lavoro è questione di passaparola. Non raccomandazione, si badi bene, ma di sentire il lavoro che “ma sai un mio amico mi ha detto che da lui stanno cercando..”. Aguzzate le orecchie, a volte è questione di tempismo e di tenersi aggiornati. Inoltre, cercate di aumentare la cerchia di conoscenti, entrate in contatto su LinkedIn con professionisti, docenti universitari, opinion leader del settore in cui vorreste lavorare.
  6. Non candidatevi a qualunque offerta vi passi sotto gli occhi: a volte si corre il rischio di avere il click facile e cliccare su qualunque opportunità lavorativa si veda. Capita a tutti, è la smania di iniziare a lavorare. Ma considerate bene e attentamente ogni opportunità a cui fate application.
  7. Controllate l’indirizzo di e-mail dal quale mandate il curriculum vitae: se è quello dell’azienda per la quale state attualmente lavorando, non ci fate una gran figura.
  8. Se state conducendo una ricerca di lavoro da molto, è naturale perdere il conto delle aziende o dei cv inviati. Quindi, per gestire le cose nel modo migliore fate un elenco delle posizioni per cui vi siete candidati, associando anche la descrizione della posizione, la mail a cui avete mandato la candidatura, o la persona contattata. Ponete il caso che qualcuno vi chiami: non è mai carino rispondere che non vi ricordate, è indice di poca serietà, e può dare l’impressione che stiate facendo applications a caso.
  9. Provate a cambiare prospettiva: al posto di partire in quarta cercando la posizione dei vostri sogni (che magari è in un’azienda che non vi interessa assolutamente), provate a iniziare la vostra ricerca partendo dalle aziende che più vi piacciono.
  10. Ultimo ma non meno importante: credere in sè stessi e avere fiducia nelle proprie capacità è essenziale. Senza queste due qualità, dimostrare di meritarsi un lavoro è mission impossible.

Cercare lavoro può essere scoraggiante. A volte fare i conti con la concorrenza può essere davvero estenuante, e affrontare il mondo del lavoro e dei colloqui è davvero stancante. Ma l’importante è non perdere la motivazione, la fiducia e..la voglia di mettersi in gioco. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *